Morire da Pino

2014PinoSolo qualche anno fa a Pino era dedicata una piccola aiuola. Poi nell’aiuola “verde” (si fa per dire) hanno pensato bene di mettere una casetta di distribuzione dell’acqua (cosa non si fa per la natura) e gli attacchi elettrici per il mercato. Risultato: Pino è di troppo. Così è ucciso Pino, nel fiore degli anni. Rimpiangeremo la sua ombra. Il valore di un Pino a Castello è meno del costo che serve per abbatterlo.

Castello era piena di viali alberati. Sono stati fortemente ridotti quelli di viale Roma (il giro delle fossa), Viale Giovanni XXIII, che non crescono perché sono stati volutamente piantati all’interno di “vasi” di cemento, i cipressi di Viale Marconi, Viale Trieste, e altri viali.

Qui sotto il comunicato dei “responsabili”:

COMUNICATO SUL SITO DEL COMUNE DEL 23.03.2016
OGGETTO: Abbattimento albero in piazzale Roma
Si informa la cittadinanza che a causa dei danni provocati dall’apparato radicale agli impianti tecnologici sotterranei e ai manufatti esistenti nell’aiuola di Piazzale Roma, sarà necessario abbattere il pino marittimo presente sul lato nord.

Annunci