Comunicato stampa – la capitozzatura dei tigli

Comunicato stampa – 9 gennaio 2013. Pubblicato su Nuovo Diario, Corriere Romagna, La Voce di Romagna.

Capitozzatura dei tigli a Castel Bolognese, il parere della Regione

Nessun albero sarà capitozzato, almeno nel verde pubblico.
Questo l’augurio del Comitato Ambiente e Paesaggio di Castel Bolognese per il nuovo anno. Anche la regione riconosce che l’intervento comunale che ha fortemente potato 280 tigli a Castel Bolognese è sbagliato.
Continua a leggere

Annunci

Bosco dei Sillaro: sospeso il taglio

Il servizio tecnico di bacino del Reno (servizio che gestisce anche le autorizzazioni per il Senio) ha sospeso ieri le autorizzazioni al taglio del bosco del Sillaro, accogliendo le richieste dei cittadini.

Il Servizio tecnico è disposto a trovare soluzioni per gli interventi sui bacini assieme ai cittadini e agli amministratori. Come comitato stiamo chiedendo un incontro.

Stop al taglio sul Sillaro

Capitozzatura dei tigli, il parere della regione

Riceviamo oggi il parere del Servizio Fitosanitario della regione Emilia Romagna che si esprime in merito alla potatura dei tigli definendola una capitozzatura. Riportiamo il parere del responsabile del servizio regionale qui di seguito. Riportiamo anche più in basso il comunicato stampa del comune del 27 novembre 2012 a cui la lettera della regione fa riferimento.

“Oggetto: Potatura tigli Viale Cairoli. Parere

Lo scorso 3 dicembre abbiamo ricevuto la segnalazione della potatura effettuata ai 280 tigli posti a Castel Bolognese, in viale Cairoli.

Si tratta di un intervento estremamente drastico, che si configura come una vera e propria capitozzatura. Continua a leggere

Le cose che il 2012 ci ha portato via

Riceviamo questa lettera/denuncia di una concittadina  e volentieri la pubblichiamo.

Le cose che il 2012 ci ha portato via.

“I pioppi dell’argine del fiume alti 20 metri e l’habitat circostante, il sottobosco umido e ombreggiato ricco di piante e fiori ormai scomparsi ovunque.

Per un gioco di prospettive anche il cielo sembrava più ampio….e animali, tante specie di uccelli abitavano questo piccolo mondo miracolosamente intatto, nonostante la vicinanza della via Emilia, l’inquinamento e l’incuria.

L’ultima struggente immagine: tre piccoli aironi bianchi appollaiati per giorni sui resti del loro albero abbattuto.

A noi, che abbiamo osservato la meraviglia di questi luoghi in tutte le stagioni ,e per molti anni, tutto questo ci mancherà.

Continua a leggere